Cristo


«Come per il criceto, sembra che spesso la cosa più importante sia avere il sufficiente per soddisfare i vari bisogni primari», ponendo meno attenzione alle domande principali che riguardano l’uomo e la sua fede, e decidendo di non guardare più oltre, tenendo lo sguardo basso e defilato, giusto per evitare la rischiosa ipotesi di dover rispondere agli innumerevoli interrogativi sul […]

Oltre la morte di Dio. La fede alla prova del ...


Il mese di giugno è tradizionalmente dedicato al culto del Cuore di Gesù, una devozione nata nel XVII secolo – con S. Giovanni Eudes (1601-1680) e Santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690) – poi elevata a dignità liturgica nel 1928 da Pio XI con l’enciclica Miserentissimus Redemptor. Che significa per il cristiano contemplare il Cuore di Gesù? In un frammento del […]

Il cuore vulnerabile di Cristo!


Il culto del Sacro Cuore di Gesù nasce nel XVII secolo, precisamente con S. Giovanni Eudes (1601-1680) e Santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690). Nel 1928 – in seguito ad altre approvazioni pontificie – Pio XI dà a questa festività un’ importantissima dignità liturgica promulgando l’enciclica Miserentissimus Redemptor. Perché la Chiesa ha solennizzato questo culto? Che cosa vuol dire per il […]

Un cuore vulnerabile



Due gli attacchi sacrileghi registrati in questi giorni nel territorio diocesano di Prato, al Crocifisso di San Leonardo da Porto Maurizio in San Pier Forelli e a quello miracoloso di San Bartolomeo sul Mercatale. “Si tratta davvero di una violenza inaudita: – afferma il Vicario generale, mons. Nedo Mannucci – mai si era avuta notizia, almeno dalle nostre parti, di […]

Attacco al valore cristocentrico della fede





8
Stiamo per giungere all’ultimo dell’Anno! Con la solennità di Cristo Re dell’Universo, infatti, termina l’Anno Liturgico all’interno del quale la Chiesa percorre spiritualmente le tappe principali della vita di Cristo, per proiettarci ciclicamente verso un nuovo inizio: l’Avvento. Ma visto che, seppur liturgico, di ultimo dell’Anno si tratta non sarebbe del tutto sbagliato scambiarsi gli auguri. Senza troppo indugiare vi […]

L'ultimo dell'Anno!


E se la mia anima desiderasse parlare? Cosa direbbe? “Mio es Cristo y todo para mi”, scriveva il grande mistico carmelitano. «Cristo è mio e tutto per me. Che cosa chiedi dunque e che cosa cerchi, anima mia? Tutto ciò è tuo e tutto per te. Non ti fermare in cose meno importanti e non contentarti delle briciole che cadono […]

Mio es Cristo y todo para mi


“In nessun altro argomento – asseriva S. Agostino – la fede cristiana incontra tanta opposizione come a proposito della risurrezione della carne”. La centralità del cristianesimo è, infatti, determinata dal mistero della risurrezione di Cristo, e la straordinarietà di questo avvenimento incide a tal punto nella vita dell’uomo (partecipe del mistero di Cristo) che la fede cristiana mette in relazione […]

Con due mani giunte