Salus animarum: la confessione per evangelizzare

Durante questa settimana, si è svolto, presso il Palazzo della Cancelleria in Roma, il XXIII “Corso sul Foro Interno” promosso dalla Penitenzieria Apostolica. Un importante appuntamento formativo per l’aggiornamento teologico, pastorale e spirituale dei presbiteri, che ha messo a tema alcuni argomenti di matrice morale e canonistica riguardanti il ministero della Riconciliazione, con particolare riferimento alla soluzione dei casi più complessi o sensibilmente delicati della prassi sacramentaria. La Penitenzieria Apostolica è un dicastero della Curia Romana ed è il supremo tribunale della Chiesa cattolica per il foro interno (o della coscienza, riguardante la sfera privata del singolo fedele). Le competenze di questo importantissimo dicastero (l’unico organo che funziona pienamente anche durante il periodo della sede vacante, quando tutti gli altri uffici della Santa Sede possono adempiere solo all’ordinaria amministrazione) riguardano le cause relative alle assoluzioni dalle censure e le dispense riservate al Papa, l’uso e la concessione delle indulgenze i condoni ed altre grazie. È un dicastero che ha fini esclusivamente spirituali, la cui attività è ordinata direttamente alla “salus animarum”. A conclusione del Congresso, Papa Benedetto XVI ha ricevuto in Udienza i partecipanti al Corso, oltre 1700 sacerdoti provenienti da 84 nazioni. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *