Chi li sostiene?

parigi_nicola_di_giorgioIn queste ore – attraversate dal dolore per le vittime della strage parigina – ti viene voglia di imbracciare un kalashnikov e restituire pan per focaccia agli autori del massacro. Non lo faresti per vendetta ma per un improponibile e tutto sommato inutile senso di “umana” giustizia. Ma il cristiano è stato impastato con altri ingredienti!

Ha ragione Georges Abou Khazen, Vicario apostolico di Aleppo dei latini, quando afferma che «il terrorismo è un mostro che non si controlla, una ideologia di morte che non rispetta niente e nessuno, che uccide sempre e dovunque». In Siria – prosegue il vescovo siriano ai microfoni dell’agenzia Fides – «lo conosciamo bene, perché da anni soffriamo per gli attacchi terroristici che hanno creato migliaia di profughi. Tutto questo è avvenuto nell’indifferenza della comunità internazionale». «Oggi – conclude Abou Khazen –, dopo la strage di Parigi, occorre trovare una decisa e autentica unità per contrastare il terrorismo. Come abbiamo detto più volte, i gruppi terroristi come l’IS sono finanziati, armati, addestrasti dalle grandi potenze, per puri interessi economici e politici. Chi li sostiene?».

Foto: © Nicola Di Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *