Cristiani “in uscita”!

logo_papafrancescoSono diversi i significati che possiamo dare all’espressione “in uscita”. Ci si potrebbe riferire, per esempio, alla particolare condizione o al ruolo di una persona che sta per lasciare un incarico (lavoratore, dirigente, sindaco “uscente”), oppure ad una rivista, un libro, un film prossimamente “in uscita”. Potremmo parlare anche di un’indennità di “buonuscita” (corrisposta al lavoratore quando termina il servizio), o ad alcune somme di denaro (finanziamenti e investimenti) “in uscita” per costruire e realizzare qualcosa. Anche Papa Francesco ha usato in questi giorni il termine “in uscita”. «La comunità cristiana – ha dichiarato il Pontefice – è una comunità “in uscita”, “in partenza”. Di più: la Chiesa è nata “in uscita”».

Che il Cristianesimo, da subito, sia stato considerato una realtà “in uscita” ce lo rivelano le parole che Gesù stesso rivolge ai discepoli prima di ritornare in Cielo: «Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli» (Mt 28,19). È un mandato preciso, – sottolinea Papa Francesco – non è facoltativo! Uscire fuori, allo scoperto, significa anche saper affrontare le sfide del mondo, belle o brutte che siano. Gesù ha scelto di vivere concretamente nella storia dell’uomo; la Sua incarnazione ci aiuta a comprendere che quando l’amore non si incarna, tutto può essere facilmente idealizzato, cioè interpretato in modo da avvicinarlo a un tipo di perfezione ideale. Nessuno di noi è frutto delle proprie idee… l’amore nutrito per la persona che ho accanto, i figli che mi sono stati donati, gli amici che prendono parte alla storia della mia vita, il lavoro che svolgo, le occupazioni nel mio tempo libero, ecc. sono fatti concreti: diversamente non esisterebbero!

“Che il Cristianesimo ti è stato annunciato – affermava S. Kierkegaard – significa che tu devi prendere posizione di fronte a Cristo”. Fuori però, uscendo da se stessi, andando incontro agli altri con quella gioia che caratterizza l’annuncio cristiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *