Strane voci sulle dimissioni di Papa Francesco

prima_2Gira voce, in questi giorni, della possibilità che anche Papa Francesco possa scegliere la strada del suo predecessore, Benedetto XVI, quella cioè della rinuncia al ministero petrino. L’annuncio di tale ipotesi rientra perfettamente in quel genere di letture che invitano alla “suspense”, il particolare stato d’ansia provocato dall’intreccio avventuroso di un racconto di cui non è possibile prevedere la fine. Ma la si potrebbe considerare anche una strategia per creare terra bruciata attorno a un pontefice, che fino a quando salutava i fedeli con il simpatico “buon giorno, buona sera e buon pranzo” non c’era nulla da temere per le alchimie trasgressive di una certa parte di mondo. Adesso che Papa Francesco ha iniziato a prendere posizione (com’era logico che facesse) su alcuni temi portanti della dottrina della fede cristiana: in Argentina un gruppo di femministe (deluse perché il Papa – come i suoi predecessori – è contrario all’aborto) hanno bruciato in piazza una immagine raffigurante Papa Francesco, e in altre piazze girano voci sulle sue possibili dimissioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *