"Anche questo sassolino serve a qualcosa"

sassolino“…Io sono ignorante,
ma ho letto qualche libro e mi son fatto un’idea…
e cioè che non c’è niente al mondo che non serve…
lo vedi questo sassolino?
Ecco, anche questo sassolino serve a qualcosa.
Io non lo so a che cosa serve…
se uno sapesse tutto,
quando si nasce, quando si muore, sarebbe Dio…
io non lo so a che cosa serve questo sasso, ma serve.
Perché se non serve questo sasso,
non servono neanche le stelle…”
.

dal film “La Strada” di Federico Fellini

Mi è sempre piaciuta la sequenza di questo grande film di F. Fellini. Credo restituisca all’uomo il senso delle cose e della vita. Tutto il creato ha motivo di esistere perché pensato da Dio per l’uomo. Anche un sassolino, apparentemente insignificante e inutile, serve a qualcosa! Talvolta capita di sprofondare nel non senso; è facile scoraggiarsi e rammaricarsi per aver perduto di vista qualcosa di importante… la propria vocazione, un obiettivo da raggiungere, una persona da amare. Un “Altro” che possa amarti davvero, “Uno” di cui puoi star certo non ti abbandonerà mai, “un Padre” capace di raccogliere i cocci della tua vita per ricomporre il mosaico del tuo volto è la vera speranza! Per il semplice fatto che tu sei Suo “figlio”.

0 thoughts on “"Anche questo sassolino serve a qualcosa"

  1. “un Padre” capace di raccogliere i cocci della tua vita”

    “Padre nostro!”.
    Uno dei miei vecchi maestri mi diceva: “La preghiera più perfetta è quella di Gesù. Ora egli ci ha insegnato il ‘‘Pater’’! Qualunque sia il tuo sconforto, entra in te stesso, in segreto, e di’ il tuo personale ‘‘Pater’’ seguendo lo schema che Gesù ci ha lasciato!”.
    In seguito ho adattato le mie domande, le mie adorazioni, i miei ringraziamenti, i miei atti di costrizione al ‘‘Pater’’. Mi sono sempre trovato capito ed esaudito!
    Tu hai sicuramente un problema. Raccogliti nel segreto di Dio; lontano da tutto ciò che non è lui. E di’ in fondo al cuore:
    Padre nostro, che sei il mio cielo interiore, sia santificato il tuo nome da tutto il mio essere, ed in particolare in questo momento di prova che sto attraversando. Venga il tuo regno.
    Il tuo Cristo, manifestazione del tuo regno, si degni di incarnarsi nel mio problema.
    Sia fatta la tua volontà perché è santa.
    In terra, nel mio problema, come in cielo!
    Dacci oggi il nostro pane quotidiano!
    Il pane si identifica oggi con la soluzione di questo problema!
    Rimetti a noi i nostri debiti, particolarmente quelli che mi hanno condotto a questa situazione, come noi li rimettiamo…
    E non indurci in tentazione, quella della disperazione, della dimenticanza di te.
    Ma liberaci dal maligno e dalle sue insidie, specialmente…
    Poiché tuo è il regno…
    E tuo Padre, che vede nel segreto, te lo concederà!

    ciaoooooooooooooooooo
    luisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *