Quali “parole”?

prima_2La “parola” – che dà forma ai nostri pensieri – tornerà ad avere diritto di cittadinanza nella moderna epoca dell’immagine? Oppure scompariremo nel vuoto della tecnica virtuale! Se l’immagine sostituisce o addirittura inventa il senso da attribuire alle nostre parole sarà difficile, per esempio, credere all’Incarnazione di Cristo come “Parola” che si è fatta carne (concretezza, presenza, salvezza).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *