Imbrattati tre pannelli fotografici in ricordo della visita del Papa a Brancaccio

Imbrattati tre pannelli fotografici in ricordo della visita del Papa a Brancaccio

S’indaga a Palermo sul probabile gesto di un gruppo di balordi che durante la scorsa notte ha imbrattato alcuni scatti fotografici che ritraggono Papa Francesco e il fratello del Beato Pino Puglisi in occasione della visita a Brancaccio del Pontefice nel venticinquesimo anniversario del martirio di don Puglisi.

Si tratta di una mostra permanente denominata “Sui suoi passi”, installata dal Centro di Accoglienza Padre Nostro nel 2019 a piazzetta Beato Padre Pino Puglisi in ricordo della visita del Pontefice. Maurizio Artale, presidente del Centro, parla dei “soliti noti” che colpiscono la città di Palermo, «abituata a vedere vandalizzati i luoghi della memoria, luoghi simbolici che parlano a tutti di chi si è sacrificato per il bene di ogni uomo».

Il gesto di vilipendio contro il sentimento religioso avviene nella sera del primo novembre, giorno che la liturgia cattolica dedica alla celebrazione tutti i santi.

Dopo aver sporto denuncia – racconta Maurizio Artale – «una signora è scesa in piazza raccontando che proprio quella sera, la sera di Ognissanti, sino alle 23:00 un gruppo di ragazzi, come tutte le sere, schiamazzava attorno alle foto». Un gesto che il presidente del Centro di Accoglienza Padre Nostro non esita a considerare «un piccolo miracolo… finalmente qualcuno ci ha messo la faccia». «Abbiamo dovuto attendere 27 anni – conclude Artale –, ma alla fine il seme piantato dal Beato Pino Puglisi ha dato il suo piccolo frutto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *