L’Angelo, primo direttore spirituale!

angeloPapa Francesco, durante il consueto Angelus domenicale, prende spunto dalla liturgia di questa quarta domenica di Avvento e ricorda l’annuncio dell’Angelo a Maria riportato dall’evangelista Luca. «Quante volte – ha detto papa Francesco – Gesù passa nella nostra vita, e quante volte ci manda un angelo, e quante volte non ce ne rendiamo conto, perché siamo tanto presi, immersi nei nostri pensieri, nei nostri affari e addirittura, in questi giorni, nei nostri preparativi del Natale, da non accorgerci di Lui che passa e bussa alla porta del nostro cuore, chiedendo accoglienza, chiedendo un “sì”, come quello di Maria».

L’angelo è il primo direttore spirituale per la nostra anima, un importantissimo interlocutore attraverso cui poter incontrare la volontà di Dio. L’«Angelo di Dio» è una delle tre preghiere principali (Padrenostro, Ave Maria, Angelo di Dio) che abbiamo imparato a recitare quando eravamo piccoli e che insegniamo (o almeno speriamo che qualcuno continui a farlo ancora) ai nostri bambini, recitandola insieme a loro a fine giornata. In questa preghiera c’è la nostra richiesta esplicita a lasciarci custodire e governare da colui (l’angelo) al quale il buon Dio ci ha affidati.

A tal proposito, riferendosi alla Vergine Maria, A. von Speyr (mistica svizzera del Novecento) scriveva: «Il mondo degli angeli le è già familiare (l’angelo le apparve quasi come un amico) […]. Nell’angelo la Madre incontra il soprannaturale, ma l’angelo risveglia in lei la disponibilità ad essere ancella. A partire da questo momento la sua risposta è data fino alla morte: è data all’angelo, e nell’angelo al Figlio incarnato. Entrambi, l’angelo e il Figlio, stanno al cospetto del Padre nello stesso servizio alla redenzione: anche se hanno due missioni diverse, il loro servizio è identico. E la Madre viene posta tra loro due con il suo servizio, ed è sempre lo stesso servizio. E quando ella dice “ecce ancilla”, diventa allora chiaro che considera questo servizio che tutto abbraccia come la cosa decisiva. […] L’angelo è il primo direttore spirituale cristiano, perché è colui che indirizza l’anima che vuole lasciarsi completamente dirigere, che non vuole vivere per nessun altro motivo che il servizio al Signore, qualunque forma possa prendere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *