Papa Francesco invita Benedetto XVI al Sinodo! E se fosse vero?

rat_pa_emE se il papa emerito, Benedetto XVI, offrisse un suo contributo ai lavori del Sinodo? Non sarebbe una cattiva idea, considerata la sua competenza teologica e i sette anni trascorsi al servizio del ministero petrino. Questa, non del tutto assurda, considerazione nasce dopo aver letto l’articolo pubblicato sul Blog Cantuale Antonianum, che suggerisce, con valore ipotetico, un titolo interessante: “Esclusivo: contributo del Papa Emerito Benedetto XVI per il Sinodo sulla famiglia!”.

Conosciamo tutti la stima che Papa Francesco nutre nei confronti del suo predecessore, “E’ come avere il nonno a casa, – diceva Papa Bergoglio ai giornalisti, durante il volo di ritorno dal Brasile – ma il nonno saggio. Quando in una famiglia il nonno è a casa, è venerato, è amato, è ascoltato. Lui è un uomo di una prudenza! Non si immischia. (…) Per me è come avere il nonno a casa: il mio papà. Se io avessi una difficoltà o una cosa che non ho capito, gli telefonerei” (28 luglio 2013).

Attestati di stima che Papa Francesco non ha mai nascosto e che sono stati confermati anche da mons. Georg Gaenswein, – prefetto della casa pontifica e segretario del Papa emerito Benedetto XVI – come racconta nel suo articolo Angela Ambrogetti su Korazym: «Il rapporto tra Francesco e Benedetto è ottimo, e dice Gaenswein, sono io che faccio da ponte per organizzare visite, telefonate e altro. “Di norma papa Francesco il giorno prima di un viaggio all’estero fa una visita dal suo predecessore”».

Visto che “Nonno” Joseph è ancora lucido, perché non invitarlo per un intervento da offrire al Sinodo e a tutta la Chiesa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *