“Io non ti dimenticherò mai”!

don_tonino_belloA tutti fa piacere essere ricordati, riconosciuti, accolti… non per un eccesso di smodata autostima (anche se – bisogna dirlo – potrebbe accadere), ma per quella logica consapevolezza di non appartenere solo a se stessi. Questo accade nell’amicizia, nell’amore e soprattutto nel rapporto con Dio. Rintraccio, così, in un quadernetto di appunti, questa interessantissima citazione:

«Io non ti dimenticherò mai». E’ Lui che questa frase la ripete a te, a me, a tutti. Fin da quando siamo stati concepiti nel grembo materno. Lui che, come dice il profeta Baruc, chiama le stelle per nome, ed esse gli rispondono «eccomi» brillando di gioia! Lui che non deposita negli archivi i nostri volti, ma li sottrae all’usura delle stagioni illuminandoli con la luce dei suoi occhi. Lui che non seppellisce i nostri nomi nel parco delle rimembranze, ma li evoca a uno a uno dalla massa indistinta delle nebulose e, pronunciandoli, con la passione struggente dell’innamorato, li incide sulle rocce dei colli eterni” (Don Tonino Bello, Coraggio non temere).

Mi vado convincendo sempre di più che nessun uomo può scrivere queste parole se non è davvero innamorato di Dio, e don Tonino Bello – Vescovo di Molfetta morto il 20 aprile del 1993 all’età di 58 anni in odor di santità – l’amore “per Dio e di Dio” probabilmente lo conservava nel suo stesso sangue!

“Io non ti dimenticherò mai”, è una promessa di eternità senza precedenti, è come se Dio dicesse all’uomo (e questo è il senso della Resurrezione di Cristo) “tu per me non morirai mai”!
Dio deposita nei suoi archivi i volti degli uomini e non se ne dimentica, non li confonde… Noi siamo costantemente presenti nel cuore di Dio, nel suo sguardo non c’è confusione, siamo il suo pensiero fisso.

In queste parole non mi pare di scorgere romanticismo spirituale. Credo, invece, ne venga fuori una sorta di scommessa per la nostra vita, l’opportunità di verificare ogni giorno la veridicità di queste luminose affermazioni, che lasciano la nostra anima senza fiato e riflettono nel nostro volto la misteriosa sensazione di essere amati… come un regalo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *