I Bronzi di Riace ridicolizzati!

riaceC’è, o dovrebbe esserci un limite a tutto! Si possono vestire i monumentali Bronzi di Riace con velo da sposa, tanga leopardato e boa fucsia? Ma certo che sì… siamo in Italia e tutto – come nel paese dei balocchi – è permesso. L’artefice dell’assurda trovata è il fotografo Gerald Bruneau, allievo di Andy Warhol. Ma la cosa ancora più assurda è che gli scatti sono stati autorizzati dalla Soprintendenza dei beni archeologici della Calabria da cui dipende il Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria. La soprintendente Simonetta Bonomi si giustifica dicendo che la Regione aveva organizzato una kermesse di fotografi internazionali per promuovere i Bronzi all’estero, ed è per questo che era stato dato il permesso di realizzare alcuni scatti.

Gerald Bruneau – dice la Bonomi ai microfoni dell’agenzia Ansa – mi mostrò la foto di Paolina Borghese avvolta in un drappo rosso e la trovai bellissima. “Quindi mi propose di fare uno scatto ad una statua con alle spalle un tulle bianco. Avendo visto la foto di Paolina e conoscendolo come un ottimo fotografo, gli dissi di sì. Infatti mi fece vedere uno scatto con la statua A con dietro il tulle bianco ed era molto bella. Poi, a mia insaputa, ha scattato le altre immagini, che sono terribili”.

Ma perché, signora Bonomi, fotografare i Bronzi di Riace con alle spalle un tulle bianco non le sembra una scelta di pessimo gusto?

Per guardare lo scempio artistico visualizza questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *