C’è un bambino che dice… la verità!

il re nudo- paola minelliChi non ricorda la splendida fiaba di Hans Christian Andersen, “Il vestito nuovo dell’imperatore”, dove lo stolto sovrano – conquistato dall’adulazione del suo seguito – crede di aver indosso un magnifico abito, mentre in realtà egli è nudo? “Come sta bene! Questi vestiti lo fanno sembrare più bello!”, gli dicevano tutti. “Che disegno! Che colori! Che vestito incredibile!”. “Sto proprio bene, non è vero?”, affermava l’imperatore, guardandosi allo specchio e compiaciuto per i numerosi consensi. “Così l’imperatore marciò alla testa del corteo – prosegue Andersen nel suo racconto –, sotto il grande baldacchino, e la gente per la strada e alle finestre non faceva che dire: «Dio mio, quanto sono belli gli abiti nuovi dell’imperatore! Gli stanno proprio bene!»”. Questa, è una parabola tristemente nota anche all’uomo del terzo millennio. La nostra società, infatti, pare si regga il più delle volte sul flebile concetto di adulazione.  

Molta gente farebbe qualsiasi cosa pur di “apparire”! Jean-Jacques Rousseau diceva, invece, che “val molto di più avere la costante attenzione degli uomini che la loro occasionale ammirazione”. Nella fiaba di Andersen c’è poi l’innocenza di un bambino che – con semplicità e spontaneità – dice come stanno davvero le cose, senza paura di arrossire per aver detto la verità: “Ma l’imperatore non ha nulla addosso! Così tutti si misero a sussurrare quello che aveva detto il bambino”. Poi l’arguzia dello scrittore e poeta danese ci regala un ulteriore dettaglio: “Non ha nulla indosso! C’è un bambino che dice che non ha nulla indosso!“. Ecco l’eclatante rivelazione, quella che probabilmente fa riflettere di più: “C’è un bambino che dice…”! Quasi a voler sottolineare l’ostinazione di chi preferisce continuare a nascondere la realtà con accomodanti adulazioni, è la voce di un bambino a farsi spazio tra la folla per annunciare una verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *