Nel nome di Dio il nome della persona con cui si lega

ang_p_frUn Dio che porta nel suo nome il nome delle persone con cui si lega! E’ bella l’immagine che Papa Francesco regala oggi dal balcone del palazzo apostolico per la consueta recita dell’Angelus domenicale. Rileggiamola:

“Dio si rivela come il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe. Il nome di Dio è legato ai nomi degli uomini e delle donne con cui Lui si lega, e questo legame è più forte della morte. E noi possiamo dire anche del rapporto di Dio con noi, con ognuno di noi: Lui è il nostro Dio! Lui è il Dio di ognuno di noi! Come se Lui portasse il nostro nome. Piace a Lui dirlo, e questa è l’alleanza. Ecco perché Gesù afferma: «Dio non è dei morti, ma dei viventi; perché tutti vivono per lui» (Lc 20,38)”.

Mi viene in mente l’episodio raccontato su santa Teresa di Gesù. Pare che la grande riformatrice del Carmelo, mentre saliva una scala interna del suo monastero, vide un giorno un fanciullo che la scendeva. Teresa, meravigliata, chiese al bambino “Cosa fai qui? Chi sei?”, e il bambino di rimando “E tu chi sei?”. “Io sono Teresa di Gesù”… “E io sono Gesù di Teresa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *