Possibile che il Padreterno guardi proprio me?

tenerezzaTra le molte tipologie di icone della Vergine Maria nella tradizione bizantina, vi è quella detta ‘della tenerezza’, che raffigura Gesù bambino con il viso appoggiato – guancia a guancia – a quello della Madre. Il Bambino guarda la Madre, e questa guarda noi, quasi a riflettere verso chi osserva, e prega, la tenerezza di Dio, discesa in Lei dal Cielo e incarnata in quel Figlio di uomo che porta in braccio” (Benedetto XVI).

Quando nasce un bambino nel 99,9% dei casi c’è sempre qualcuno che – ostentando una certa sicurezza – riconosce nel volto del  “neonato” i tratti somatici del padre o della madre! E così il tormentone del “somiglia a te o a me” va avanti per diversi giorni. Le parole di Benedetto XVI citate prima ci ricordano invece il mistero di un altro volto, che attraverso la maternità di Maria ci viene rivelato. Il nostro volto contiene il segreto di quell’immagine e somiglianza da cui siamo stati generati. Chi siamo davvero per ricevere il riflesso della tenerezza di Dio attraverso lo sguardo della Vergine Maria? Possibile che il Padreterno guardi proprio me… misero, goffo, scoraggiato, deluso, indifferente, sfigato, carico di peccati…?

Sembrerebbe proprio di sì!

0 thoughts on “Possibile che il Padreterno guardi proprio me?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *