La cosa più bella che mi sia mai capitata nella vita

imag_cogitor2“Sei la cosa più bella che mi sia mai capitata nella vita… Ti amo”.
Sono le parole impresse sull’asfalto davanti ad un istituto scolastico. Un anonimo e giovane innamorato decide di condividere il proprio entusiasmo con tutti, anche con chi non conosce. Da questo semplice episodio impariamo che l’amore, quando è vissuto con serietà e responsabilità, è capace di dare voce persino all’asfalto! Tutti possono leggerlo e rallegrarsi per tanto entusiasmo.

Quello stesso entusiasmo che lega (lo auguriamo al nostro giovane innamorato) ancora, nonostante gli anni, i due vecchietti incontrati in centro città a passeggiare “mano nella mano” come 70 anni fa!… Quello stesso entusiasmo che (così si racconta) Papa Giovanni XXIII riconobbe nei due giovani innamorati  – osservati dalla finestra dello studio personale che volge verso Piazza San Pietro – mentre si scambiavano un abbraccio, e che non esitò a benedire prima di ritornare al proprio lavoro.

Benedetto XVI, tempo fa, salutando i partecipanti al Congresso sulla famiglia a Jönköping in Svezia, asseriva:

“Il vostro messaggio al mondo è davvero un messaggio di gioia, perché il dono che Dio ci fa del matrimonio e della vita familiare ci fa sperimentare uno sprazzo dell’infinito amore che unisce le tre divine persone – Padre, Figlio e Spirito Santo. Gli esseri umani, creati ad immagine e somiglianza di Dio, sono stati creati per l’amore – nell’intimo del nostro essere, noi aneliamo ad amare e ad essere amati”. […] Il matrimonio è un vero strumento di salvezza, non soltanto per le persone coniugate ma per l’intera società. Come ogni obiettivo valido, esso comporta sacrifici, e ci chiama ad essere preparati a sacrificare i nostri interessi per il bene dell’altro. Ci chiama ad esercitare la tolleranza e ad offrire il perdono. Ci invita ad educare e proteggere il dono di una nuova vita. […] Incoraggio tutti voi nel vostro impegno di promuovere l’adeguata comprensione ed apprezzamento che l’inestimabile dono del matrimonio e della vita familiare offrono alla società umana”.

0 thoughts on “La cosa più bella che mi sia mai capitata nella vita

  1. HAi ragione … sul muro di una scuola leggo spesso la stessa frase e ogni volta mi colpisce nella sua spontanea lucidità e penso sempre al/lla giovane che l’ha scritta fantasticando sulla sua storia e gli esiti e insomma la frase è :
    ‘Tu realizzi i miei sogni’.
    Nemmeno scontata, profonda e ricercata, con stile direi 🙂
    Buon fine settimana! ciao

  2. Gli spunti che ci offri sono sempre molto significativi: grazie!
    non tanto l’innamoramento di un’idea, ma la scoperta che il mistero dell’amore ti riserva una sorpresa quando meno te lo aspetti, che qualcosa o meglio Qualcuno ha preparato per te e per l’umanità tutto ciò che non finisce qui sulla terra, che nè vita nè morte possono annullare il senso di questo dono che va oltre: domani è il lifeday del 2012 e a Roma presso l’aula Paolo VI verranno premiati diversi giovani anche della nostra regione.
    Oggi vigilia dell’Ascensione il mio augurio per tutte le famiglie che sono solidali nell’impegno di essere famiglie così come Dio le ha pensate da sempre: culla della vita che nasce e che nascerà!!!

  3. Carissimo,questo tuo articolo mi e’piaciuto cosi’tanto,che l’ho volto trascrivere,e salvare tra i miei preferiti!!!! Grazie,e buona domenica!!!

  4. Grazie Michelangelo è successo anche a me di leggere un
    scritta postata sui muri di una pietra al Santuario della Madonna del Divino Amore, riportava due semplici parole: ” Per sempre “….E ora mi ritornano in mente quelle parole del Vangelo in un sacramento unitivo e unico d’amore.. ” Quello che Dio unisce, l’uomo non lo separi “.
    Ti ho letto con piacere ciao Mery.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *