Libano, il patriarca maronita auspica un paese "libero dalle armi"

“È dovere solo dello Stato, a cui è affidato il compito della sicurezza dei cittadini e della pace nella nazione, raccogliere tutte le armi e porle sotto il solo controllo delle forze legittime del Libano, così che Beirut e tutto il Libano siano liberi dalle armi”. E’ l’appello lanciato dal capo della Chiesa maronita, Bechara Rai, (e riportato dall’agenzia AsiaNews) durante la messa di Natale del 25 dicembre; un augurio esplicito rivolto al governo perché si impegni a liberare presto il Libano da tutte le armi, lasciandone l’uso solo alle forze legali dell’esercito. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *