Vietnam, tensione e paura per i padri redentoristi

Ore di grande tensione nel convento redentorista di Thai Ha, a causa di un’antica querelle con il governo vietnamita che “a tutti i costi” vuole impossessarsi del terreno appartenente alla comunità dal 1928. L’area intorno al convento è stata isolata e le forze di polizia locali sono pronte a farvi incursione da un momento all’altro.

Non è la prima volta che i sacerdoti redentoristi subiscono l’attacco della polizia vietnamita.  L’ultimo episodio è infatti accaduto lo scorso 3 novembre, quando centinaia di poliziotti hanno sfondato il portone d’ingresso e sono entrati nel convento per metterlo a soqquadro, con al seguito una troupe della televisione statale chiamata a documentare le fasi dell’attacco. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *