Crociata: la fede non si eredita in modo automatico

“La fede non può essere più ereditata in modo «automatico». Ciascuno deve esprimere la «sua» fede, anche quando non vengono messi in discussione i punti di riferimento essenziali del credo”. Pertanto, nel moderno contesto socio-culturale, “la prima priorità nell’impegno educativo delle Diocesi è la cura della formazione permanente degli adulti e delle famiglie”. Lo ha dichiarato mons. Mariano Crociata, segretario generale della Cei, durante l’incontro della Commissione Presbiterale Italiana svoltosi in questi giorni a Roma per discutere sulla formazione degli adulti, argomento posto al centro degli Orientamenti Cei per questo decennio. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *