Kazakistan, la nuova legge soffoca la Chiesa

Le nuove leggi sulla libertà religiosa, varate in questi giorni dal presidente Nursultan Nazarbayev in Kazakistan, rischiano di penalizzare la chiesa cattolica presente nel territorio.

Secondo un modello già noto e sperimentato dal governo cinese, tali leggi – volte alla nazionalizzazione delle comunità religiose – porrebbero, infatti, una serie di limiti sui visti di numerosi religiosi e vescovi stranieri residenti nel Paese. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *