Contro la "Tratta dei minori" si muovono gli Stati

Gli stati africani del Benin e della Repubblica del Congo hanno firmato in questi giorni, a Pointe Noire, un importante accordo per arginare il traffico dei bambini tra i due paesi. “Si tratta – ha dichiarato il rappresentante dell’Unicef in Congo – di un intervento tempestivo per evitare che i bambini rimangano vittime di abusi commerciali e domestici”.

La tratta dei minori – spesso legata al degrado socio-economico e culturale – è un fenomeno ricorrente nei territori del Benin da cui, secondo alcune stime, provengono 1800 minori (tra gli 11 e i 18 anni) costretti a trasferirsi in Congo per lavorare come domestici o nel settore commerciale. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *