Nigeria, l’educazione e la guerra

A Jos – una città della Nigeria, situata nello stato di Plateau di cui è la capitale – gli insegnanti della scuola pubblica stanno scioperando nel tentativo di ottenere il minimo salariale di 18.000 naira al mese (una cifra che corrisponderebbe a circa 82 euro, introdotta con legge federale nel marzo scorso).

Si tratta di una richiesta legittima – rivelano alcuni missionari ai microfoni di MISNA – poiché gli insegnanti statali guadagnano oggi l’equivalente di 30 euro, e per mantenere una famiglia ne occorrono 200. Continua a leggere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *